Strumento promosso dalla Chiesa ambrosiana a favore di chi ha perso il posto di lavoro per la crisi  economica.

Fondato alcuni anni fa dal Card. Tettamanzi per aiutare le famiglie colpite dalla crisi economica e in grande difficoltà nel condurre la vita quotidiana, il fondo prevedeva principalmente un aiuto economico per alcuni mesi a famiglie selezionate secondo criteri legati alla gravità della loro situazione.

Il Card. Scola ha ripreso questo progetto ampliandolo nelle forme di sostegno alle famiglie in difficoltà:

– Ha aggiunto azioni di supporto e accompagnamento all’occupazione (aiuto a ritrovare un lavoro attraverso corsi di formazione mirati o di tipo trasversale come informatica, inglese e/o italiano).

– Ha istituito inoltre forme di microcredito per chi avesse un’idea imprenditoriale e volesse svolgere un’attività “in proprio”.

– Ha istituito un fondo mutualistico a favore di persone che non godono di alcuna tutela sociale

– Ha mantenuto l’erogazione di contributi economici a fondo perduto, ma che è diventata residuale rispetto alle prime due forme di sostegno

 

IL CONTRIBUTO DI BRIANZA SOLIDALE

Per la zona di Monza e Brianza, ai colleghi di BS viene chiesto di contribuire con le proprie competenze, insieme al team Caritas,  a:

-Esaminare (o scrivere/riscrivere) i CV delle persone selezionate per questo progetto

-Educare ai colloqui di selezione

-Fare colloqui di approfondimento e di orientamento per individuare competenze specifiche e trasversali e  nuovi percorsi di riqualifica professionale

-Valutare il piano di fattibilità di eventuali idee auto-imprenditoriali

-Essere disponibili ad accompagnare le persone nella realizzazione di progetti che potrebbero emergere durante i colloqui.

 

GLI UTENTI

-disoccupati/ cassintegrati per eventuale ricollocazione dopo corsi di formazione

-piccoli imprenditori in crisi per valutare accesso a prestito agevolato

 

Sito web: www.caritasmonza.org

 

ALLEGATO: FFL3