Drupal 6 navigazione veloce.
menu principale | colonna di navigazione a sinistra | contenuto principale | colonna di navigazione a destra | piè di pagina

menu principale

contenuto principale

Sapere-Saper fare-Saper essere

 

Dal Corriere della Sera Economia del 25 maggio 2015

"L’Italia è tra i Paesi in cui sono più numerosi i «Neet» i giovani che non lavorano né vanno a scuola: nel 2013 tra i 15-29enni i «Neet» sono arrivati a essere oltre il 25%.
L’Italia è l’ultimo paese dell’area Ocse per occupazione giovanile: appena il 52,8% dei giovani tra i 25 e i 29 anni ha un’occupazione, contro una media pari nell’area al 73,7%. È quanto emerge dal rapporto dell’organizzazione di Parigi `Oecd skills outlook 2015´
In Italia, tra l’altro, sono `Neet´ il 18% circa dei giovani che hanno concluso un’istruzione professionale, dato indicativo delle difficoltà della transizione tra scuola e lavoro. Gli inattivi sono più diffusi, però, tra i giovani che si sono fermati alla scuola dell’obbligo (il 50% del totale dei Neet), ma c’è anche un 10% con la laurea e il restante 40% ha il diploma secondario"

Uno strumento importante per colmare il “gap” fra scuola e mondo del lavoro diventa perciò una formazione per competenze.

La Competenza è, come viene definita nei documenti dell'Unione Europea e del MIUR:

"Ciò che, in un contesto dato, si sa fare (abilità) sulla base di un sapere (conoscenze), per raggiungere l’obiettivo atteso e produrre conoscenza; è quindi la disposizione a scegliere, utilizzare e a padroneggiare le conoscenze, capacità e abilità idonee, in un contesto determinato, per impostare e/o risolvere un problema dato"

Le competenze sono:

  • Osservabili,  perché sono osservabili i comportamenti di chi le possiede o meno
  • Valutabili, perché è possibile esprimere una valutazione sulla loro presenza o meno
  • Rinnovabili, perché i comportamenti derivati dal possesso o meno di competenze possono essere migliorati attraverso appropriati processi di apprendimento di nuove o diverse competenze.

Le competenze professionali che le imprese ritengono più importanti sono:

( fonte: JobTel-il portale dell'Orientamento al lavoro)

 

E’ sull'acquisizione di competenze personali e professionali che BS punta nei suoi corsi, in cui sottolinea come sia necessario crearsi un personale  “progetto di vita”.


colonna sinistra

colonna destra

piè di pagina